Авторизация

 
  •  В Украине на данный момент насчитывается более 30 тысяч мусорных свалок 
  •  Сенат США предлагает расширить «закон Магнитского» на весь мир 
  •  Зафиксировано максимальное распространение нового для Украины гриппа А H2N2 "Гонконг" 
  •  В мире увеличивается количество людей, страдающих от социофобии 

La vita delle principesse moderne: un confronto tra le case reali del XXI secolo

  • 29.01.2015, 10:38,
  • 0

 La monarchia moderna per lo pi? esegue la funzione estremamente costosa e decorativa: ? un simbolo del patrimonio del paese e la sua faccia sulla scena mondana. Quei pochi monarchi che regnano, sono rimasti, per esempio, in Swaziland e nell’Arabia Saudita (anche il Papa, tra l'altro, ? un monarca assoluto). Alcuni di loro hanno anche una certa influenza sulla politica del paese, come, per esempio, in Thailandia. Alle monarchie europee  -  il loro numero supera la quantit? dei membri della famiglia reale della Gran Bretagna - non resta che adeguarsi ai tempi che cambiano. Kate Middleton, tuttavia, continua ad essere una delle donne di cui si parla di pi? in tutto il mondo: la sua ipotetica gravidanza suscitava la curiosit? di tutti media.  Ma quando si ? saputo che la duchessa di Cambridge aspetta in realt? il secondo figlio – i tabloid inglesi si sono esplosi per davvero. Fin dai tempo dell’infanzia le bambine sognano di diventare principesse. Loro crescono ma i sogni persistono e molte continuano ad idealizzare le reali persone reali.  Vi raccontiamo com’? la vita di una vera principessa e se questa vita ? davvero diversa dalla nostra. 

1. Principessa Masako (Giappone) 

La vita delle principesse moderne: un confronto tra le case reali del XXI secolo

La dinastia imperiale giapponese ? considerata la pi? antica del mondo. La sua origine ebbe l’inizio da niente di meno che dalla dea del sole Amaterasu. Si ritiene che da quei tempi remoti la linea non ? stata mai interrotta, e conta pi? di due e mezzo migliaia di anni (anche se nel 1945 l'imperatore rifiut? ufficialmente la sua origine divina). A dirla franca, la moderna famiglia imperiale non ha tanti poteri e responsabilit? (anche in confronto con la famiglia reale inglese), ma Masako ? rimasta lo stesso sotto la forte pressione a causa della rigidit? delle tradizioni giapponesi. La figlia di un diplomatico e Presidente della Corte Internazionale di Giustizia avrebbe potuto fare una brillante carriera, nonostante tutta l'inerzia della societ?, nella quale ? stata allevata. Masako ha studiato presso l'Universit? di Tokyo (la pi? prestigiosa del paese), a Harvard ed Oxford. Per tutta la vita lei ha sognato un impegno nella diplomazia, lei – per il dovere del lavoro -  aveva familiarit? con i leader mondiali, da Clinton a Eltsin. Il suo matrimonio con il principe ereditario Naruhito l’ha portata ad una necessit? non solo di porre fine alla sua carriera, ma anche di abbandonare completamente la vecchia vita. Masako veniva chiamata "Lady Di giapponese" e si prevedeva che lei avrebbe potuto portare al paese tanti cambiamenti. Ma le vedute progressive di Masako non erano volute da nessuno, quando divenne chiaro che lei non poteva dare alla famiglia un figlio ed erede. 

Masako ? scomparsa dalla scena pubblica per molti anni, cercando di far fronte alla depressione (fu proibito nominare la sua malattia usando il termine concreto). Negli ultimi anni le cose sono andate senza intoppi, e la Principessa Masako ha iniziato a accompagnare suo marito in alcuni viaggi. Nel 2007, il giornalista Ben Hills ha pubblicato un libro, "La principessa Masako: Prigioniera del Trono del crisantemo", che ? stato criticato da parte dell'Ufficio della corte imperiale per "molteplici inesattezze fattuali" e la pi? grande casa edittrice giapponese Kodansha ha rifiutato di pubblicarlo. Tuttavia il libro riassume una storia drammatica di una donna la cui identit? non ha trovato il posto tra le antiche tradizioni del suo Paese. 

2. Principessa Amira al-Taweel (Arabia Saudita) 

La vita delle principesse moderne: un confronto tra le case reali del XXI secolo

Amira al-Tawil davvero spos? il principe che, di fatto ha fatto di lei una principessa. Tuttavia, quando silenziosamente aveva divorziato il nipote dell'attuale Re dell'Arabia Saudita, tutti continuano a chiamarla “principessa”, nonostante il fatto che la famiglia reale ha le sue donne influenti come principessa Adila. Tuttavia, entrambe sono diventate famose in primo luogo perch? sostengono apertamente le riforme nel paese dove l'omosessualit? ? punibile con la morte, e le donne non sono autorizzati neanche a guidare una macchina o essere assunte al lavoro senza il consenso degli uomini. Amira al-Tawil ha incontrato il principe quando eseguiva l’incarico giornalistico per la scuola, e dopo averlo sposato, non ha lasciato alla spalle sue ambizioni. Lei era costantemente impegnata nei programmi di beneficenza per combattere la povert?, i problemi occupazionali, attirava l'attenzione dell'Occidente alla segregazione delle donne in Medio Oriente. Il suo motto ? "Evolutione, non rivoluzione." Ma la famiglia reale ora e poi ha fatto capire al marito di Amira che se continua nella stessa vena, verr? severamente punita. Ad esempio, per il fatto che guida la macchina. Amir ? la prima principessa che ha rifiutato di indossare il tradizionale abito arabo abaya in luoghi pubblici - un gesto spettacolare, che sottolinea il caso della sua vita. 

3. Principessa Scihanizo Dlamini (Swaziland) 

La vita delle principesse moderne: un confronto tra le case reali del XXI secolo

Swaziland - un piccolo paese africano, dove abita un po 'pi? di un milione di persone. ? alla testa della societ? c’? il re, ora ? Mswati III. Lui ? un monarca assoluto e ha 13 mogli e 24 bambini (secondo le altre fonti - 28). In Swaziland, la poligamia non ? vietata dalla legge, quindi ? permessa. Anche se il re Mswati ha pi? di due dozzine di bambini, la sua figlia maggiore Scihanizo ? in vista pi? degli altri. In un paese piuttosto povero, dove ? ancora urgente il bisogno di proteggere la popolazione da AIDS e dalla tubercolosi, Sihanizo Dlamini divenne il centro di attenzione a causa dei suoi  costosi viaggi in tutto il mondo a spese dei contribuenti. Per un suo trattenimento serale la principessa ha pagato con la punizione pubblica – ha ricevuto la bastonatura, mentre suo padre presentava sua nuova moglie. Tuttavia, per la sua ribellione di adolescente la figlia del re ha trovato una vena corretta: la principessa si opporre apertamente alla poligamia, ritenendola umiliante per le donne, nonostante i tentativi della corte di metterla a tacere. Tra le altre cose, Sihanizo Dlamini vuole fare l'attrice e reper ed ? conosciuta nella sua patria con il soprannome di Pashu.

4. Kronprincipessa Victoria (Svezia)

La vita delle principesse moderne: un confronto tra le case reali del XXI secolo

"Corona" nel titolo di principessa di Svezia significa che un giorno avrebbe ereditato il trono di suo padre e diventer? la prima regina di Svezia nell’arco degli ultimi 300 anni. Negli anni 80 ? stata adottata la legge sull’approvazione di primogenitura, in modo che l'eredit? viene di diritto al figlio o figlia primogenito. Nella storia della Svezia furono tre regine, e Victoria sar? la quarta. Questo ramo della famiglia reale, tra l'altro, ? piuttosto giovane e ebbe la sua origine da Jean-Baptiste Jules Bernadotte, Maresciallo di Francia. Nonostante il fatto che Victoria aveva ereditato dal padre dislessia, ha sofferto di anoressia e prosopagnosia, ? riuscita ad affrontare la malattia ed adempire ai suoi impegni reali. Kronprincipessa si impegna nella carit? e ha istituito un fondo per sostenere i bambini affetti da malattie croniche. Victoria ? il membro pi? popolare della famiglia reale svedese, probabilmente in parte perch? ha sposato un semplice mortale. Oggi non sono rare le unioni tra le persone di sangue nobile ed eredi di vari gradi di lontananza al trono e la gente semplice: dopo tutto il matrimonio come strumento politico ha perso il suo peso con il trasferimento del potere reale  alle istituzioni democratiche. 

Tuttavia, la resistenza dovuta alla tradizione si sente ancora. Il marito di Victoria ? il suo personal trainer, il quale, dopo l'allenamento nel galateo reale svedese ne ? diventato esperto ed ? stato accettato dalla famiglia. 

5. Principessa Mary (Danimarca) 

La vita delle principesse moderne: un confronto tra le case reali del XXI secolo

In altra famiglia reale scandinava ? successo il contrario: non la erede ha sposato un uomo comune, ma il kronprincipe ereditario ha sposato una ragazza senza la genealogia. La famiglia reale danese ? una delle pi? antiche del mondo e la pi? antica d'Europa. Mary Donaldson non poteva neppure immaginare che un giorno sarebbe diventata una principessa quando ha deciso di avere un drink al bar con gli amici a Sydney. L?  ? venuto anche il principe, che si ? capitato in citt? durante la visita associata con i Giochi Olimpici del 2000. La relazione dei due ? durata a lungo  a distanza, ma alla fine si sono sposati. Nel passato Mary ha lavorato nel marketing, dove le sue responsabilit? comprendevano le relazioni pubbliche e il lavoro con i clienti - un po' noioso, ma c’? sicuramente meno tensione che essere costantemente sotto gli occhi di tutti. Ora lei aiuta i rifugiati a imparare danese e s’impegna nel patrocinio del settore di moda. Kronprincipessa ? coinvolta in mille attivit?: dalle organizzazioni per combattere l'obesit? ai programmi accademici e di ricerca; ha quattro figli e la gloria del danese Kate Middleton. Nel prossimo futuro avr? la sua grande mal di testa: un film biografico che racconta le avventure di suo marito nei tempi della sua giovinezza. 

6. Catherine Duchessa di Cambridge (UK) 

La vita delle principesse moderne: un confronto tra le case reali del XXI secolo

Il titolo ufficiale di Kate Middleton - Duchessa: secondo la tradizione, la moglie del principe William non si chiama principessa. Un giorno lei avr? lo stesso titolo che apparteneva a Diana, Principessa del Galles, ma solo quando suo marito sar? il primo in linea di successione al trono (si dice che la Regina ? in procinto di dare il regno a Carlo). In ogni caso, Kate ? diventata gi? da tempo la personificazione del l'immagine di "una principessa moderna": una buona immagine e un’adeguatezza assoluta (abbinate alla volont? del pubblico di avere il nuovo soggetto di adorazione) sono diventate una ricetta dell’successo immediato. Kate e William non avevano fretta di sposarsi; se credere alle informazioni della stampa,   per Kate ? stato molto difficile accettare questo ruolo pubblico infinitamente complesso. Ad un certo punto lei era quasi pronta a rinunciarci. Tuttavia, il matrimonio ha avuto luogo, il mondo intero lo stava seguendo con la bocca aperta.  Oggi Kate ? percepita in modo diverso: qualcuno pensa che lei incarna l’immagine della donna che definisce la sua personalit? attraverso un matrimonio di successo e un uomo; qualcuno la chiama un modello di ruolo - ? impegnata nella carit?, ? modesta, allegra, vestita senza tante esaggerazioni. Sembra una di noi. E 'improbabile che siamo mai in grado di sfondare il muro costruito intorno a Kate dai pierre. Ma dopo tutto non ? tanto necessario: basta intravedere nelle piccole dettagli la mancanza della nobilt? entrata alla corte britannica con la giovane duchessa. Il dominio di cappelli pazzi ? ancora l?, ma sappiamo che il principe William chiama sua moglie “una banana”, e lei indossa casualmente i Crocs. Tutto questo, tuttavia, non impedisce alla corte britannica di assumere una persona speciale, che ha il compito di seguire le gonne gonfiati di Kate e impedirle il ripetere il famoso imbarazzo.

ЧИТАЙТЕ ТАКЖЕ:
Оставить комментарий
Видео дня
Новости
  • Последние
  • Читаемое
  • Комментируют
Календарь публикаций
«    Декабрь 2016    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031