Авторизация

 
  •  Для поклонников «Игры престолов» выпустят коллекционное вино 
  •  Украинцы не готовы проголосовать за особый статус Донбасса, - опрос 
  •  Вашингтон ограничивает передвижение по США российских дипломатов 
  •  Brent пытается удержаться выше $53 за баррель 

A che cosa porter? la guerra dell'informazione tra la Russia e l'Occidente? - una vista di analisti arabi

  • 14.01.2015, 13:34,
  • 0

Mentre il presidente Vladimir Putin d? una pacca amichevole sulla spalla del suo collega Barack Obama al vertice della Collaborazione Economica Asiatica – e del Pacifico (CEAP) di Pechino, Mosca ha annunciato l'istituzione di un'agenzia di propaganda militare. L’organizzazione del genere funzionava nell’Unione Sovietica nei tempi della Guerra Fredda. In effetti, non ci sono i contrasti acuti tra le notizie e il comportamento del presidente russo - ha detto Samir al Saadawi da "Al Hayat".

Forse Putin l’ha fatto in aggiunta o come una parte della linea di propaganda principale. Il presidente russo ha voluto dimostrare il suo desiderio di comunicare con Obama, mentre quest’ultimo era piuttosto freddo  parlando con la controparte russa. I russi non sono novellini nella guerra di propaganda, l'hanno portata dai tempi di Lenin, agitando le masse e stabilendo il controllo su di loro. 

A volte il popolo divenne  vittima di questa guerra. Uno degli esempi pi? eclatanti - il 1933, quando i nazisti riuscirono a convincere l'opinione pubblica in Germania, dicendo che erano stati i comunisti responsabili per l'incendio del Reichstag. 

Fino ad ora, ci sono controversie sul fatto se ? possibile affermare che gli americani hanno vinto la guerra fredda nel campo della propaganda, tenendo conto del fatto che nessuno a quei tempi non poteva superare l'Unione Sovietica nella capacit? di prefissare gli obiettivi di difesa e raggiungerli. Ma resta fermo  il fatto che gli americani non hanno potuto di usare il crollo dell'URSS a loro vantaggio. Come ha notato il sociologo Eric Holder, "se non sei riuscito a convertire il nemico sconfitto in un amico, non hai vinto la guerra." 

Gli americani usavano  le tecniche morbide di guerra di propaganda, limitandosi ad una manipolazione  dell'opinione pubblica e usando i metodi "mass mediali". Edward Bernays (un nativo d'Austria, e il nipote di Sigmund Freud) ? considerato il fondatore di questa scuola. Lavorava nel Comitato per l'Informazione Pubblica, creato a Washington dopo la prima guerra mondiale per controllare l'opinione pubblica. Le idee di Bernays hanno costituito la base della dottrina del "ruolo liberatorio degli Stati Uniti."  

Alla scuola americana si contrapponeva quella sovietica, nella quale venivano utilizzati attivamente la propaganda, gli slogan, i canti. I suoi metodi erano stati ereditati dai regimi militari del Medio Oriente, che li hanno ailmente utilizzati. Alle nuove agenzie di stampa russe lavoreranno centinaia di giornalisti. Il loro compito sar? quello di combattere la propaganda "ostile" dell'Occidente. Non a  caso, l’agenzia ha ricevuto il nome di "satellite" - un ricordo dei due super poteri, che conquistavano lo spazio a partire dagli anni '50 del secolo scorso. Senza dubbio, l'impatto dell’agenzia si diffonder? anche nella regione araba, anche se questo non sar? il suo scopo principale. 

E 'noto che l'agenzia prevede di aprire i suoi uffici in decine di citt? in tutto il mondo, tra cui Washington, Londra, Berlino, Parigi. La propaganda sar? condotta in diverse lingue nei media, in Internet, nelle applicazioni dei cellulari,  nel campo delle pubbliche relazioni, cio? saranno utilizzati tutti i mezzi inventati dall'Occidente. 

Il significato ? molto chiaro, ed ? stato pi? volte spiegato dallo stesso Putin. Una delle sue ultime dichiarazioni - "Non vogliamo ci? che non ci appartiene, ma non permetteremo a nessuno di violare i nostri interessi." Questa frase ? stata pronunciata dal presidente russo nel suo discorso in cui ha accusato Obama ad essere ostile alla Russia. Questo ? successo  dopo il discorso del Presidente americano nel mese di settembre in occasione dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite, quando Barak Obama ha definito la Russia "una minaccia per l'Europa", riferendosi alla politica russa in Ucraina. 

Russia avr? una risposta pronta sia nel campo della politica che nell'economia mondiale, e sa che dire sul problema del dominio 'mondiale del dollaro ", che causa l'inflazione e ostacola la crescita economica. 

Se i due stati pi? grandi nella maggior parte dei casi ricorreranno a menzogne a scopo di propaganda, gli altri paesi vivranno in un mondo di menzogne e di un falso in risposta, nel quale – come diceva il famoso scrittore inglese George Orwell -  quando ? detta la verit? essa ? considerata l’appello alla rivoluzione. Ma la Russia riuscir? a rimuovere la ruggine dal suo altoparlante affinch¬? possiamo  sentire i suoni della musica, e non solo il rumore e le interferenze?

Traduzione: http://inosmi.ru/

ЧИТАЙТЕ ТАКЖЕ:
Оставить комментарий
Видео дня
Новости
  • Последние
  • Читаемое
  • Комментируют
Календарь публикаций
«    Декабрь 2016    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031